© Copyright Dott. Stefano Becagli - Psicologo - Riceve in Via Zurigo 24/4 Milano - P.Iva 07818800968 Tel. 349 3810997 - Iscrizione Ordine degli Psicologi della Lombardia n° 11723

FAQ - Domande frequenti

Non   sono   ancora   convinto/a   di   voler   fissare   un   appuntamento,   precedentemente   preferirei   spiegare   la   mia   situazione   e precisare certi quesiti, posso farlo? Rispondo   senza   difficoltà   sia   alle   vostre   telefonate   che   alle   vostre   e-mail   per   fornirvi   informazioni   aggiuntive   riguardo   alle   prassi   di intervento oppure per esaminare e analizzare specifiche richieste da parte vostra. Ho deciso di prendere un appuntamento, come la contatto? La   modalità   più   rapida   è   quella   di   telefonarmi   al   349   3810997 .   Nel   caso   fosse   attiva   la   segreteria   telefonica,   registrate   un   messaggio con   vostro   nome   e   recapito.   Potete   inoltre   compilare   il   form   Richiedi   un   appuntamento ”   nella   sezione   contatti    del   sito.   Sarete ricontattati al più presto. Come si svolge il primo colloquio? Nel corso del primo colloquio si discute della situazione che crea disagio e di ulteriori aspetti familiari e personali del paziente. Quanto dura un colloquio? Ogni appuntamento ha una durata di 50 minuti. Di quanti incontri ho bisogno? Questo   cambia   in   base   ai   singoli   casi   e   al   tipo   di   intervento   che   si   ritiene   opportuno.   Ogni   forma   di   intervento   psicologico   dipende   dalla motivazione della persona, dalla situazione presentata e da diverse altre variabili. Con quale frequenza? Solitamente la frequenza degli incontri è settimanale o quindicinale. Anche questo dipende comunque dalla situazione presentata. Mi verranno somministrati dei test nel corso dell’intervento? La   Psicodiagnosi   utilizza   un   altro   valido   strumento,   oltre   al   colloquio,   ed   è   la   somministrazione   di   test   psicologici   allo   scopo   di   valutare aspetti   del   funzionamento   cognitivo   oppure   emotivo   della   persona.   Le   informazioni   tratte   dall'elaborazione   dei   test   somministrati   e   quelle ricavate dai colloqui clinici permettono di pervenire ad una valutazione complessiva dell'organizzazione della personalità del soggetto. Quando finiscono gli incontri? Il ciclo di incontri intrapreso termina con la valutazione dell'efficacia dell'intervento effettuato. Dall'analisi   dei   risultati   emersi   da   questa   valutazione   post-trattamento   si   può   percepire,   se   c'è   stato   un   cambiamento   favorevole   della situazione pre-trattamento. Da   questo   momento   è   possibile   considerare   se   procedere   nell'impegno,   stabilire   nuovi   obbiettivi,   in   caso   contrario   si   decide   di   terminare gli incontri. E’ garantito l’esito dell’intervento? Questa   garanzia   è   connessa   a   diversi   fattori   per   esempio   dalla   relazione   positiva   incentrata   sulla   fiducia   e   collaborazione   instaurata   dallo psicologo   e   dalla   persona   alla   quale   è   rivolto   l'intervento.   Nel   caso   in   cui   è   presente   tale   instaurazione   le   possibilità   di   ottenere   risultati positivi sono alte. Quanto costa ogni incontro? In   base   all’art.23   del   Codice   Deontologico   degli   Psicologi:   Lo   psicologo   pattuisce   nella   fase   iniziale   del   rapporto   quanto   attiene   al compenso   professionale   in   ogni   caso   la   misura   del   compenso   deve   essere   adeguata   all’importanza   dell’opera.   In   ambito   clinico   tale compenso non può essere condizionato all’esito o ai risultati dell’intervento professionale. Quali sono le modalità di pagamento? Il pagamento deve essere effettuato al termine di ogni incontro. Altre modalità possono essere valutate e operate di comune accordo. Quali conseguenze può avere una problematica psicologica non affrontata? Ci   possono   essere   conseguenze   negative   che   ricadono   sulla   salute   personale,   negli   ambiti   familiari   e   professionali.   I   risultati   di   molte ricerche   evidenziano   come   stati   prolungati   di   stress   mutano   il   funzionamento   del   sistema   immunitario,   ciò   diminuisce   le   difese   e   ci   rende più vulnerabili alle malattie. Tanti   disturbi   dei   quali   si   parla   con   il   medico   di   famiglia   hanno,   insieme   alle   possibili   cause   organiche,   inoltre   rilevanti   componenti psicologiche, fra questi: ricorrenti mal di testa, disturbi gastro-intestinali, stanchezza, disturbi del sonno. Difficoltà   di   concentrazione   e   attenzione   possono   essere   la   conseguenza   dello   stress   e   peggiorare   considerevolmente   la   qualità   del   vostro impegno nel lavoro. Inoltre lo stress psicologico incrementa la tensione nel rapporto di coppia, e può sfociare in conflitti al suo interno.  Considerando   le   conseguenze   complessive   di   possibili   problematiche   psicologiche   insolute   nella   vita   di   una   persona,   è   semplice comprendere per quale motivo sia importante cercare aiuto. Posso detrarre dalle tasse le spese sostenute? Alcune   prestazioni   psicologiche   vengono   considerate   di   tipo   sanitario,   di   conseguenza   la   fatture   emesse   sono   detraibili   in   sede   di dichiarazione dei redditi. Le principali prestazioni psicologiche in ambito clinico detraibili ed esenti IVA sono: sedute di anamnesi e psicodiagnostica colloqui psicologici, consulenza  e/o sostegno somministrazione di test psicologici certificazione e relazione breve psicodiagnostica certificazione e relazione breve di trattamento analisi, definizione e stesura di relazione psicologico-clinica perizie psicologiche  (Attenzione: la possibilità o meno dell’esenzione IVA dipende dallo scopo della perizia). L’IVA   dipende   unicamente   dalla   natura   della   prestazione   e   non   dal   soggetto   cui   viene   emessa   la   fattura.   Per   fatture   d’importo   superiore   a 77,47 euro si applica la marca da bollo da 2 euro, a carico del paziente/cliente, e anch’essa è detraibile. Inoltre :   se   si   dispone   una   polizza   assicurativa   che   copre   le   spese   sanitarie,   le   spese   relative   alle   prestazioni   psicologiche   possono   essere rimborsate   dall’assicurazione,   in   una   percentuale   che   dipende   dai   termini   della   polizza,   che   può   arrivare   sino   al   rimborso   completo   della spesa sostenuta. Come sono trattati i miei dati personali? Ciascun   vostro   dato   sensibile   o   informazione   trasmessa   sarà   trattata   nel   rispetto   della   privacy.   In   base   all'art.   13   del   D.lgs.   n.   196/2003, secondo   i   principi   di   trasparenza,   correttezza   e   tutela   della   vostra   riservatezza   e   dei   vostri   diritti.   Nessuna   informazione   verrà   trasmessa a terzi in mancanza del vostro consenso. Nel   corso   del   primo   colloquio   vi   verrà   fornita   una   copia   per   l'autorizzazione   al   trattamento   dei   dati   personali   e   del   consenso   informato alla consulenza psicologica che avrete firmato.
© Copyright Dott. Stefano Becagli - Psicologo - Riceve in Via Zurigo 24/4 Milano - P.Iva 07818800968 Tel. 349 3810997 - Iscrizione Ordine degli Psicologi della Lombardia n° 11723

FAQ - Domande frequenti

Non     sono     ancora     convinto/a     di     voler fissare                 un                 appuntamento, precedentemente   preferirei   spiegare   la   mia situazione   e   precisare   certi   quesiti,   posso farlo? Rispondo     senza     difficoltà     sia     alle     vostre telefonate    che    alle    vostre    e-mail    per    fornirvi informazioni   aggiuntive   riguardo   alle   prassi   di intervento   oppure   per   esaminare   e   analizzare specifiche richieste da parte vostra. Ho   deciso   di   prendere   un   appuntamento, come la contatto? La   modalità   più   rapida   è   quella   di   telefonarmi   al 349     3810997 .     Nel     caso     fosse     attiva     la segreteria   telefonica,   registrate   un   messaggio con    vostro    nome    e    recapito.    Potete    inoltre compilare   il   form   Richiedi   un   appuntamento nella      sezione      contatti       del      sito.      Sarete ricontattati al più presto. Come si svolge il primo colloquio? Nel   corso   del   primo   colloquio   si   discute   della situazione   che   crea   disagio   e   di   ulteriori   aspetti familiari e personali del paziente. Quanto dura un colloquio? Ogni appuntamento ha una durata di 50 minuti. Di quanti incontri ho bisogno? Questo   cambia   in   base   ai   singoli   casi   e   al   tipo   di intervento   che   si   ritiene   opportuno.   Ogni   forma di      intervento      psicologico      dipende      dalla motivazione     della     persona,     dalla     situazione presentata e da diverse altre variabili. Con quale frequenza? Solitamente     la     frequenza     degli     incontri     è settimanale     o     quindicinale.     Anche     questo dipende comunque dalla situazione presentata. Mi    verranno    somministrati    dei    test    nel corso dell’intervento? La     Psicodiagnosi     utilizza     un     altro     valido strumento,     oltre     al     colloquio,     ed     è     la somministrazione   di   test   psicologici   allo   scopo   di valutare    aspetti    del    funzionamento    cognitivo oppure   emotivo   della   persona.   Le   informazioni tratte   dall'elaborazione   dei   test   somministrati   e quelle   ricavate   dai   colloqui   clinici   permettono   di pervenire     ad     una     valutazione     complessiva dell'organizzazione       della       personalità       del soggetto. Quando finiscono gli incontri? Il    ciclo    di    incontri    intrapreso    termina    con    la valutazione         dell'efficacia         dell'intervento effettuato. Dall'analisi     dei     risultati     emersi     da     questa valutazione   post-trattamento   si   può   percepire, se   c'è   stato   un   cambiamento   favorevole   della situazione pre-trattamento. Da   questo   momento   è   possibile   considerare   se procedere       nell'impegno,       stabilire       nuovi obbiettivi,     in     caso     contrario     si     decide     di terminare gli incontri. E’ garantito l’esito dell’intervento? Questa   garanzia   è   connessa   a   diversi   fattori   per esempio   dalla   relazione   positiva   incentrata   sulla fiducia      e      collaborazione      instaurata      dallo psicologo   e   dalla   persona   alla   quale   è   rivolto l'intervento.    Nel    caso    in    cui    è    presente    tale instaurazione   le   possibilità   di   ottenere   risultati positivi sono alte. Quanto costa ogni incontro? In   base   all’art.23   del   Codice   Deontologico   degli Psicologi:    Lo    psicologo    pattuisce    nella    fase iniziale   del   rapporto   quanto   attiene   al   compenso professionale     in     ogni     caso     la     misura     del compenso   deve   essere   adeguata   all’importanza dell’opera.   In   ambito   clinico   tale   compenso   non può   essere   condizionato   all’esito   o   ai   risultati dell’intervento professionale. Quali sono le modalità di pagamento? Il   pagamento   deve   essere   effettuato   al   termine di   ogni   incontro.   Altre   modalità   possono   essere valutate e operate di comune accordo. Quali       conseguenze       può       avere       una problematica psicologica non affrontata? Ci    possono    essere    conseguenze    negative    che ricadono    sulla    salute    personale,    negli    ambiti familiari    e    professionali.    I    risultati    di    molte ricerche    evidenziano    come    stati    prolungati    di stress    mutano    il    funzionamento    del    sistema immunitario,   ciò   diminuisce   le   difese   e   ci   rende più vulnerabili alle malattie. Tanti   disturbi   dei   quali   si   parla   con   il   medico   di famiglia    hanno,    insieme    alle    possibili    cause organiche,       inoltre       rilevanti       componenti psicologiche,   fra   questi:   ricorrenti   mal   di   testa, disturbi    gastro-intestinali,    stanchezza,    disturbi del sonno. Difficoltà      di      concentrazione      e      attenzione possono   essere   la   conseguenza   dello   stress   e peggiorare    considerevolmente    la    qualità    del vostro    impegno    nel    lavoro.    Inoltre    lo    stress psicologico   incrementa   la   tensione   nel   rapporto di    coppia,    e    può    sfociare    in    conflitti    al    suo interno.  Considerando    le    conseguenze    complessive    di possibili     problematiche     psicologiche     insolute nella     vita     di     una     persona,     è     semplice comprendere   per   quale   motivo   sia   importante cercare aiuto. Posso     detrarre     dalle     tasse     le     spese sostenute? Alcune       prestazioni       psicologiche       vengono considerate   di   tipo   sanitario,   di   conseguenza   la fatture     emesse     sono     detraibili     in     sede     di dichiarazione dei redditi. Le   principali   prestazioni   psicologiche   in   ambito clinico detraibili ed esenti IVA sono: sedute di anamnesi e psicodiagnostica colloqui       psicologici,       consulenza        e/o sostegno somministrazione di test psicologici certificazione         e         relazione         breve psicodiagnostica certificazione      e      relazione      breve      di trattamento analisi,    definizione    e    stesura    di    relazione psicologico-clinica perizie       psicologiche        (Attenzione:       la possibilità     o     meno     dell’esenzione     IVA dipende dallo scopo della perizia). L’IVA    dipende    unicamente    dalla    natura    della prestazione    e    non    dal    soggetto    cui    viene emessa     la     fattura.     Per     fatture     d’importo superiore   a   77,47   euro   si   applica   la   marca   da bollo   da   2   euro,   a   carico   del   paziente/cliente,   e anch’essa è detraibile. Inoltre :   se   si   dispone   una   polizza   assicurativa che   copre   le   spese   sanitarie,   le   spese   relative alle    prestazioni    psicologiche    possono    essere rimborsate        dall’assicurazione,        in        una percentuale     che     dipende     dai     termini     della polizza,    che    può    arrivare    sino    al    rimborso completo della spesa sostenuta. Come sono trattati i miei dati personali? Ciascun    vostro    dato    sensibile    o    informazione trasmessa     sarà     trattata     nel     rispetto     della privacy.    In    base    all'art.    13    del    D.lgs.    n. 196/2003,    secondo    i    principi    di    trasparenza, correttezza   e   tutela   della   vostra   riservatezza   e dei    vostri    diritti.    Nessuna    informazione    verrà trasmessa    a    terzi    in    mancanza    del    vostro consenso. Nel   corso   del   primo   colloquio   vi   verrà   fornita una   copia   per   l'autorizzazione   al   trattamento   dei dati    personali    e    del    consenso    informato    alla consulenza psicologica che avrete firmato.